Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


«lettera no per i padri, con intrata /ufficiente d fuflentare alcuni d’efii. Quello è quello che tocca alle cofe del Giappone inyniuerfale: Hora trattaremo in particolare delli regni, ne’quali habbiamo alcuna rcfiden^aE Cbrittianità, quanto più fommariamente fard pofiibile; narrando foto le cofe notabili occorfe quell’amo; anchorthe fard neceffario Infoiarne molte y per non ejfer tanto prolijfo. Et perchè la feconda parte del Giappone, la quale contiene noue regni, èia prima che fi trouayevendo da la China: & per ejfer e in quelle parti maggior numero di Chrifliani, che ne Valtre, particolarmente nel Regno di Figen, doue ordìnanamente yengono le nane de Tortugbefi, perciò da quefto cominciaremo. Del regno di Figen. I L regno di Figen, come è già detto fi troua alle frontiere quando fi yiene dalla China al Giappone: jla pofto d irentadue gradi e me^o di altera; Et perchè ha molti buoni porti, ordinariamente fogliono yenire d queflo regno le imbarcationi de’Vortugbefi, e quid hanno i loro trafichi con giapponeft; & nel qual tempo yi concorrono d‘ogni parte i mercanti del paeje, che è come tempo di fiera per tutto’l Giappone. Se ben quello regno è diuifo tra molti Signori de’