Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/22

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


„ lettera muore col corpo. Colini bencbc pii volte bobbio ^otoJlicmoMfocicneomm..afferò. non tba potato tao. ottenere; perembe ie Jrminorno più prefio abandonare le loro terre, ZtZZLlebe confimeli; benebenonrnanZZ fieli, che lo figuirono Vedendo colla confimi di cofioro, non li voife più molefiare, JliUfciò fiore conyn /f b!f^ eU Z°n bobhpnche ver le mole conditioni di cojtui > bZo ’Zir?liden Z a, claconuerfione nonvaia inondi: Mtouio olle Volte fono vifitoti do i Padri, cbe fiorino in Fondi; e loro vanno anco a viCitareiPadri. De la Cbiefa ne ha curavn buon vecchio, il quale infegna la Dottrina Chrifiianx dii fanciulli: & le fette quando fi M cono» leve loro demi fermom,ò libri fpirituah, <Uè come padre di tutti -, talché viuono comedoni Cbrifiiani. Si tiene per certo che morendo il Sionore quale ha più di fejfanta ami fuo figliuolo ffZ^JuJ.ilqJJe è fratello di BonBartnlomeo fudetto Signor di Otnura, perchè non è figliomwale madotùuo, b* mcovncug, no già Chriftiano, Pelli Regni di Chicuflem, & di Chiqungo.