Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


del GIAPPONE. „ Tore;»i rnmid a dire al Sfpoimt, che ordinategli fojfero reRituite lefue Terre, che fuo padregh haueua tolte, per darle a Cicacatà Onej P anna c ° si dUa fprouina divn[ignare cosila* de; particolarmente in tempo, che ogni dfrenmam mone di alcuni folleuamenti di diuerfi favori, diè tantofpauento; che tutti teneuano per certo, fi do ueffe leuare cantra Bongo; al che il % non haurebbe potuto rimediare: ch’ejfendo coflm tanto potente, e trouandofì egli tanto fprouisìo, e’ fracaffato f te r eZ te f m - e; ben P oteua Chicafirofecuramente entracene m Bongo con la Jua gente, ir fare oto eh egli haueffe doluto. Etejfendoui qui y,f an ì<t nelle guerre mettere a fuoco e rouina ciò che loro Mene auann in queRi primi incontri; [entra ricetto alcuno manco a gli Refi tempii de> loro idoli: quantunque cofìui nony>eniffe direttamente contraine cantra la ChriRianità, moRrando effere noRro amico; pur era certifimo, che le noRrecafe [ariano andate a [acca, & a fuoco: & i padri corredano pencolo di effere Vccifi, ò mal trattati; per ef Jer gentili e poco amici noflri tutti i feguaci del fotZ? l, C r fir °- Crebb£ U tÌmore rhaucr inte fo ch’il Principal [ignare tra tutti i ribelli degli altri quatfafan’a era & enero di co ^ scafato conJafua ^ a c:^ d Ì rtendoei ^ corte-, oppi huomo pen ZZlr^ lt0 >P’f ymr f tC0» frogenero. Talché la maggior parte della Citta diVfuqu faouefarcfidcn V uale fi d hora * Seminario de * no. /tri -, & all bora ci eramo dieci., ò dodici della cafa, £> 4 &anc*