Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


63 lettera dato oliamo, fecondo Ufo di quefli Signori che pigli ino dà i loro confederati, amici, efuddm per pm loro ftcure^ai figliò parenti in guardia. Et cofl ^raque acciò Giufto non fegli nbellaffeyeneua per hoAoma fua fo retta, & vn fm frgho^mco. Dall’altro canto ’Hobunanga,era Signor d Arajue, & confeguentemente anco diluì; Et Arac]’uejinhtll.iu.1 come innato, efconofcente contrai juo Signore,e flvniua con nemici de Chriftiamiif per quelle razioni daltvno, <& l’altro canto, nonfapeua eòe farfrdJ egli teneua la forte?? a di più importanza di tutto quel regno,ferita la quale non fi poteua entrar in ejfo.ln quefli frangenti, nonfapeua il penero Signore che rifolutione pigUarfvpenbe aderendo a?Nobmdga,oltre che pareua traditore al (uo Stgrir immediato-,baueua anco a perdere Unico fuo figlino lo,e la forella,cbefluitano per boflaggw.Se dall alno tanto jeguiua la fanione di Araque/t mosfratta r belle a ’Nobunanga,qual era Signor d amendue■,’■ re R ma qua fi nemico manifeflo della C brifliamta )C r Jo L,ulo dubùam di ofedere D,o n^s Te,che mia lem che rat*#. K^re. S> "M* al firn f,mere al P 0)2 traino in Meaco-, che tnrn cajo tanto dtfficìle ìovolefje conftgliare.il V.gli nfpofe ch’era obli gaio feguirla partediKobmanga, per efjer cghSiInoriì Araquc-,il quale fi ribellaua evirati proprio Signore,confederàdoft con i nemici di Cbnjhanr.p’rd (he confideraffe molto ben il negano,per ejjer di tata -importanza: & che la cofa fi raccomandafe da Jen no, e conferme a pioTt-S* Et cofifiiuRo a tutti i