Pagina:Alfieri - Vita, I, Londra, 1804.djvu/181

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

EPOCA TERZA. CAP. X. 179

CAPITOLO DECIMO.

Secondo fierissimo intoppo amoroso in Londra.



Fin in dal primo mio viaggio erami in Londra [1771], andata sommamente a genio una bellissima Signora delle primarie, la di cui immagine tacitamente forse nel cuore mio introdottasi mi avea fatto in gran parte trovare si bello e piacevole quel paese, ed anche accresciutami ora Ja voglia di rivederlo. Con tutto ciò, ancorché quella bellezza mi sì fosse mostrata fin d’allora piuttosto benigna, la mia ritrosa e selvaggia indole mi avea preservato dai di lei lacci. Ma in questo ritorno, ingehtilitomi io d’alquanto, ed essendo in età più suscettibil d’amore, e non abbastanza rinsavito dal primo accesso di quell’infausto morbo,,che sì male imi era riuscito nell’Haja, caddi allora in quest’altra rete, e con si indicibil furore mi appassionai, che ancora rabbrividisco pensandovi adesso che lo sto descrivendo nel primo gelo del nono mio lustro. Mi si presentava pessissimo l’occasione di veder quella bella