Pagina:Anime oneste.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Anime oneste pag219.jpg


CAPO D'ANNO





La tavola era apparecchiata, nella stanza da pranzo ancora deserta. La luce bianca dell’alto lume ad olio illuminava tutti gli angoli della stanza, ma la mensa, dall’apparecchio immacolato e dalle tazze nitidissime, restava in un gran cerchio d’ombra che s’allargava, si restringeva, girava su se stesso e alle volte spariva del tutto. Allora le bottiglie piene di vino avevano un vago scintillio rosso, e i paesaggi giapponesi dei piatti tremolavano, come sotto a un velo d’acqua, e tutto l’apparecchio sembrava sorridere vagamente, aspettando....