Pagina:Anime oneste.djvu/244

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
230 capo d’anno


— I continentali, — esclamò Antonino, che dava sempre esempi pratici, — mangiano il pepe a cucchiaj. Perciò sono così rossi, mentre noi sardi, che non usiamo droghe, restiamo pallidi....

— Che stupidaggini stanno dicendo! — pensava Caterina, mortificata per le sciocchezze che i fratelli dicevano. Gonario la serviva galantemente, pregandola di mangiare, ma ella arrossiva, benchè avesse già moltissime volte pranzato e cenato in presenza di lui, e toccava appena le vivande.

— Mangia, Caterina, le diceva Paolo ridendo, — non aver vergogna.

— Ma niente affatto, papà. Mangio tanto!

— Non è vero, — esclamò Gonario. — Finirò con l’offendermi. — E rise.

Ma Cesario lanciò uno dei suoi scettici scherzi.

— Ora ti offendi perchè non mangia; più tardi ti offenderai perchè ti divorerà tutto!

Gonario rise ancora, col suo riso pieno e squillante, ma Caterina lo guardò timidamente, scandolezzata.