Pagina:Anime oneste.djvu/281

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la lontananza 267

mente triste. L’idea che Caterina si sposasse presto, sulle prime le aveva dato una specie di sollievo, ma ora la struggeva.

No, Sebastiano non sarebbe ritornato; e neppur lei poteva restare. Dove, dove sarebbe andata?

— E Cesario cosa dice? — domandò a Lucia.

— Eh, lui se ne importa. Non lo sai com’è fatto? Non si cura di queste miserie, benchè sia stato lui a consigliare che si sposassero presto. La presenza di Gonario, ora, gli dà un po’ di fastidio, ma poi gli diventerà indifferente.... come tutte le altre cose....

— E tu non ti opporrai?

— Io? Dio me ne liberi! Giacchè tutti gli altri sono contenti? Mia madre è sicura che Sebastiano non tornerà.... sai bene.... resta a S. Giacomo per far coltivare il salto.... eppoi! Senti, il secreto è questo. Giovanni Rosa vuole che Gonario metta su casa da sè; mia madre sa che Caterina.... basta, Caterina vuol restare qui, a qualunque costo. Mio padre è contento, tutti son contenti. Io.... io non so nulla, non