Pagina:Anime oneste.djvu/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
66 tre anni dopo


Ma la disciplina e le marcie forzate lo consumavano, senza domarlo. Era partito con le febbri, — tornò in permesso quasi moribondo e ci fu un momento in cui si temè della sua vita. Così ottenne un permesso di tre mesi, durante l’estate seguente. Ma a poco a poco si ristabilì; passò sotto-ufficiale, passò ufficiale di complemento e allora nel gajo bagliore delle spalline credè di essere diventato un personaggio importante.

Nell’ultimo mese che trascorse ad Orolà Cesario divenne di moda. Era d’una strana bellezza, pallido, affilato, con gli occhi affossati e lividi, gli occhi ch’erano tutto un mistero dietro il cristallo lampeggiante degli occhialini d’oro.

Il tintinnio metallico della sua lunga sciabola dava un fremito a tutte le belle ragazze della città, — così che Gonario Rosa, il compagno, l’amico indivisibile di Cesario, scompariva al suo fianco. Eppure Gonario, che era molto ricco e bello, era stato sempre tenuto in conto di un conquistatore. Ci fu un momento in cui Cesario deliberò di seguire la carriera militare,