Pagina:Archivio storico italiano, serie 5, volume 7 (1891).djvu/201

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rassegna bibliografica 181

Rossi nel 1845, come quarto libro del Chronicon Altinate1, e l’anno appresso dal Pertz2 col sussidio di tre codici, cioè: il Vaticano Urbinate 440, il Vaticano 5269, e il Marciano Latino X, 141. Il M. ha preso in esame ancora un quarto codice (il codice H, V, 44 del seminario patriarcale di Venezia), ed ha corretto in parecchi punti la lezione data dall’erudito tedesco.

Il Waitz3 per primo riconobbe in quest’opera l’accozzo di due parti affatto distinte, anzi in alcuni punti contradittorie, di cui l’una fu tratta dalla citata Cronica de singulls patriarchis nove Aquileie, e l’altra è un compendio di due piccole cronache che si trovano riunite in un sol tutto nel Chronicon Altinate e riguardano le prime vicende di Torcello e dì Grado. Perciò assai male gli conviene il titolo di Chronicon Gradense datogli dal Pertz ed accettato poi per convenzione dagli altri eruditi; onde il M. lo presenta giustamente agli studiosi come Cronaca del patriarcato di Grado e delle origini di Torcello e di Grado, nota comunemente col titolo di Chronicon Gradense.

L’importanza storica di quest’opera, osserva il M., non istà nella originalità delle notizie, ma principalmente nel fatto che, essendoci stata trasmessa anche in un codice del principio del secolo XI (il Vaticano-Urbinate 440) «ci dà un argomento sicuro, forse il solo, per dimostrare che almeno la parte corrispondente del Chronicon Altinate4 era già composta prima di quel tempo, sebbene gli antichi manoscritti del medesimo sieno soltanto della prima metà del secolo XIII»5. Il racconto presenta poco ordine e quasi nessuna unità; e ciò induce il M. a supporre che l’anonimo compilatore, più che un’opera storica, abbia voluto fare una raccolta di appunti intorno alle origini di Torcello e di Grado e alla storia del patriarcato, «con i quali avrebbe forse a suo agio composto poi una cronaca intorno a quel tema coordinando meglio la materia e togliendone le evidenti contraddizioni»6.

  1. Nel vol. VIII S. I di questo periodico.
  2. Mon. Germ. hist. Script. VII.
  3. Ueber das Chronicon Gradense in cod. Vat. Urb. 440; in Neues Archiv. I, 375 sgg.
  4. Questo interessante monumento della più antica storia veneziana, come è noto, fu pubblicato dapprima imperfettamente in questo periodico S. I, t. VIII e App. V. Una più esatta edizione dette il Simonsfeld nel vol. XIV dei Mon. Germ. hist.
  5. Prefaz., pag. xvii.
  6. Id.