Pagina:Archivio storico italiano, serie 5, volume 7 (1891).djvu/225

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rassegna bibliografica 205

« lavasi in esse Memorie di varii de’ nostri compagni d’infortunio, a raffronto tanto più dell’indebito e smodato favore con cui eravi parlato di me, fu cagione che io mi credessi in istretto dovere di manifestarne particolarmente colf Andryane istesso e pubblicamente con quante persone mi occorse di parlarne la mia più alta e dolorosa riprovazione». Sarebbe stato bello e pietoso il ripubblicare queste due lettere di Federico, e l’altra del Solerà a lui, e aggiungervi in nota che l’Andryane stesso nel 1859 fece ammenda del fallo, ma pur troppo quando il Solerà, già morto, più non poteva rallegrarsi della tarda giustizia resa all’infamato suo onore1.

Massa. Giovanni Sforza.




Röhricht (R.) Bibliotheca Geographica Paloestinæ, Chronologisches Verzeichniss (Catalogo cronologico della Letteratura relativa alla Geografia della Terra Santa dal 333 al 1878). - Berlino, Reither, 1890. - In 8.° gr., di pp. xx-744.

Una bibliografia di opere e scritti geografici sulla Terra Santa era stata già pubblicata nel 1867 a Lipsia da Titus Tobler, completa quanto portavano le cognizioni di quel tempo l’autore di cui ora ci occupiamo l’accrebbe nel 1880 di più di mille articoli, ed ora egli stesso ce ne presenta una nuova generale e pienamente rifusa, il cui titolo sta qui a capo. Questa comprende 3515 opere a stampa a penna dall’anno 333 a tutto il 1878, alle quali è aggiunta in fine la Cartografia, ossia una serie di 747 carte geografiche o nautiche sul medesimo soggetto. Per chi desideri discendere ancora ad anni più recenti, può giovare la Bibliographie del non mai abbastanza compianto conte Riant, pubblicata in Appendice agli Archives de l’Orient Latin in due fascicoli (I, 1878-81; II, 1881-83;. In questa stessa Bibliographie il lettore troverà più particolareggiate alcune notizie di pubblicazioni genovesi, che il Röhricht non aveva potuto citare che in complesso; e sono i documenti dei secolo XIII sulle proprietà dei Genovesi in Acri e Tiro, su contratti

  1. Cfr. Lettera di A. Andryane all’ab. Francesco Regonati, a p. 303 del voi. I delle Memorie d’un prigioniero di stato nello Spielberg, di Alessandro Andryane, compagno di prigionia di Confalonieri e Silvio Pellico; unica traduzione italiana, con aggiunta di documenti inediti e rari non compresi nell’originale francese, pubblicata coll’assenso dell’autore dal prof. ab. Francesco Regonati. Milano, Sanvito, 1861; in 12.°