Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 12 —


col vigore e la baldanza della gioventù. Triste chiusa al poema!

E con questa donna sognata viaggiava il vostro umilissimo servo; felice perchè ella era sua ed egli la possedeva per diritto.... d’autore; più felice di Pigmalione, perchè nel darle vita e’ non aveva paura, come quell’altro, di romperla. Alle corte, non mi pigliate per matto. Ero chiuso in me stesso come una tellina nel guscio; vivevo colla mia creazione; vedevo che era buona e godevo di non aver profani daccanto, a guastarmi quella pacifica ebbrezza. La gioia è un piacere egoistico, forse perchè ce n’è poca sulla terra, e, quando se n’ha, non si ama spartire.

Avanti, dunque! Tornavo a casa mia, a Verona, come mi pare di avervi già detto, dove (e questo non ho detto ancora) m’aspettava mio padre. Io amo mio padre, quest’uomo