Pagina:Bellamy - L'avvenire, 1891.djvu/101

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

99

costosa, allora il prezzo deve aumentare, e fintanto che il compratore è disposto a pagare, la fabbricazione continua sempre; di più, quando vi sia richiesta per un articolo che prima non esisteva, e sulla necessità del quale l’amministrazione ha dei dubbi, si può, per mezzo di una petizione garantire un certo smercio e costringere l’amministrazione alla fabbricazione di esso.

Un governo o maggioranza che volesse prescrivere al popolo o minoranza, ciò che deve mangiare o come si deve vestire, e dormire (e credo che ai vostri tempi questo sia occorso in America), sarebbe tenuto per uno strano anacronismo. Probabilmente avevate motivo di sopportare un simile pregiudizio all’umana indipendenza; ma per noi sarebbe stato insopportabile; mi fa piacere che questo punto vi abbia toccato, poichè mi diede opportunità di mostrarvi, quanto più diretto e attivo sia ora il controllo di ogni cittadino sopra la produzione, che non fosse ai nostri tempi. Allora regnava la così detta iniziativa privata, che piuttosto avrebbe dovuto chiamarsi iniziativa del capitale, poichè in complesso il cittadino privato ne traeva ben poco vantaggio.»

«Avete parlato d’un rialzamento di prezzo, per gli oggetti di valore,» dissi, «ora come vengono regolati i prezzi in un paese, dove non c’è concorrenza fra compratori e venditori?»

«Lo stesso come ai vostri tempi,» rispose il dottor Leete. «Comprendo però che occorre una spiegazione,» aggiunse osservando la mia espressione d’incredulità; «ma non sarà lunga; le spese per il lavoro che produceva un articolo, servivano a’ vostri tempi come base del prezzo, e così è anche oggi; da voi la differenza di mercede faceva la differenza di prezzo per il lavoro, presentemente questa differenza è basata sul relativo numero delle ore giornaliere di lavoro, ma il lavoro dell’operaio resta in tutti i casi uguale. Il dispendio per il lavoro di un uomo, in un ramo d’affari, che sia tanto faticoso, da far ridurre a quattro le ore di lavoro, per ottenere dei volontari, è doppio di un’altro, dove gli operai lavorano otto ore; la spesa per il lavoro, è appunto la stessa come se da noi avessero gli operai ricevuto pagamento doppio, per un lavoro di quattro ore e questo calcolo