Pagina:Bellamy - L'avvenire, 1891.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

177

vista delle vetrine e dei negozi pieni di stoffe, artisticamente disposte, allo scopo di attirare lo sguardo. Vedevo molte signore fermarsi ad ammirare, mentre il proprietario del negozio gioiva; entrai ed osservai che l’ispettore sorvegliava la vendita, invigilava i commessi incitandoli a fare il proprio dovere, spingendo i clienti a comperare ciò che loro non era necessario. Talvolta perdeva il filo e mi smarrivo per un momento; perchè darsi tanto fastidio onde costringere la gente ad acquistare?

Ciò non aveva certamente nulla da fare col vero commercio, che consiste nel vendere a chi ha bisogno di comperare; era una vera dissipazione questo costringere la gente a comprar cose inutili che forse sarebbero state utili ad altri. E, certo che ciò era un danno per la nazione, a che pensavano dunque tutti quei negozianti?

Allora mi ricordai che la loro attività non aveva nulla di comune con quella dei distributori dei negozi della Boston del mio sogno. Essi non servivano l’interesse pubblico; ma il loro interesse personale, e purchè potessero aumentare il proprio patrimonio, poco a loro importava che da tale procedere derivasse o no il benessere pubblico, perchè la merce era di loro proprietà, e quanto più ne vendevano, tanto maggiore era il guadagno. Più la gente spendeva, acquistando oggetti inutili, più era soddisfatto il venditore, e il vero scopo dei 10.000 negozi di Boston, era di promuovere lo scialacquo.

Questi commercianti ed i loro commessi non erano però più cattivi degli altri abitanti di Boston: dovevano guadagnarsi di che vivere con le loro famiglie, e dove mai avrebbero trovato un lavoro che non li costringesse ad anteporre il proprio interesse a quello degli altri? Non si poteva affatto pretendere che morissero di fame, aspettando che le cose si ordinassero come nel mio sogno, in modo cioè che l’interesse individuale e quello di tutta la nazione, fossero identici. Ma, Dio buono, c’era forse da meravigliarsi, se, con un tal sistema, la città aveva un aspetto miserabile e la gente era mal vestita ed affamata!

Subito dopo mi recai nella Boston meridionale, il centro fabbricante; ero andato spessissimo in questa parte della città; ma


12