Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/188

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
184 Grecia.

sa tra le prime. Consoli in vece di conìi* e marchesi; il sol toscano vi resta al 1100.

Lega famosa tra le moite repubbliche del 1167 3. Feste, corse di cavalli, giostre, tornei a gara. Leggi e statuti. Si comunicano il valore, e le cognizioni per tutta l’Italia colla libertà.

4. Venezia già grande, quasi madre delle altre per le sue leggi, e prudenza. Eamus ad bonos venetos ( 1 ) diceano nelle loro discordie le città. Da lei prendevano più spesso i podestà, sicché con decreto ella vietò a’suoi d’uscire senza suo consentimento.

5. Toscana era l’Attica, come Venezia la Sparta. Arti, lingna, urbanità sino d’ allora. Guerriera come l’altra. Pisa e Firenze, Venezia e Genova con gran flotte ebber vittorie. Ma i lor Milziadi, e Temistocli non ebbero storici sì famosi ( 2 ). Uomini dotti (1) Tantam de eorum sapienti a opinionem incorrupta prr tot oscula se veri tate judiciorum defendente. M. A. Bruto de Instit. Itali x.

( 2 ) Atheniensium res gesta’, sicuti ego existimo, satis ampia magnificte que fuere!

ve~