Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/226

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
222 Classi.

tizie e le combinazioni poi formane, è necessario all’ entusiasmo.

Potrebbon farsi molt’altre osservazioni sopra il fisico dell’entusiasmo. Qual sia l’età più propizia, e come la giovanissima troppo vivace, e la vecchia già stanca-non giovino (i); quale il temperamento e corpo; più atto; quali le ore e i momenti più fa~‘ vorevoli, o per cagione di forze e vigor dì animo, di letizia, o di tristezza, di cibi e di bevande; quale la condizione più oppor-i iuna, se la ricchezza (2), o la povertà, se’ il ( 1 ) Il Giuseppe del Fracastoro, il Goffredo del Tasso, alcun dice l’Odissea pur d’Omero, per non citar altri, provano la decadenza cieli’ entusiasmo nell* età più avanzata. Ma i Fontanelle e i Voltaire, i Canotti e i Frugoni possono provare in contrario almeno in parte.

( 2 ) La povertà fu detta madre dell’ ingegno, come gli antichi la dieder per madre all’amore; ed b quasi proverbio, che i letterati, e spezialmente i poeti, non si vogliono troppo nodrire per trarne buon frutto. Ma Persio, che meglio sapea ciò che loro bisogna, fa donatore d’ingegno il venire pasciuto invertii largii or vsntsr.