Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/323

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Note. 319

Mentre son vivo, tutto ni’ imi,¿isamo Di pretto vino con un torrenti, Per restar vivo pitt lungamente.

„ Eilà vede il contrapposto ricercato, mi j, non vero, poiché il restar morto qui si« gnifica non.imputridir dopo morte, e il „ restar vivo significa preservarsi dalla mor„ tc. Ora perché ci fosse non ¡scherzo di ,, parole, ma verità di contrapposto, conve,, ni va, che il restar morto significasse rima„ ner tra morti, come restar vivo significa „ rimaner tra vivi. Senza che è sempre ve.

„ ro, che il balsamo preserva dalla corruzio„ ne di natura sua, e non é vero, che il „ vino presem per se dalla morte. Ecco un ,i epigramma di Marziale. Parrà forse nel „ genere stesso un pcco studiata anche la „ la chiusa della canzonetta VII. sopra una i, mosca annegata nel vino.

Nell’ ambrosia alma e gradita Ha sua tomba, e bee la morte, Ove noi beviam la vita.

„ La vira é metaforica, la morte è vera.

„ Sono io soverchiamente stinco in giudica„ te de’componimenti giocosi ? Passiamo dun„ que