Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/331

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Note. 327

vita, lentezza, e serierà, e per fuoco viva, cità, leggerezza, ed impeto; se intende P lino, e l’altro dell’animo, e dell’ingegno, cppur delle esterne operazioni, e sembianze; se intende della politica delle corti italiane, o del costume de’ popoli; se interade principalmente del gusto, e dello stile degli italiani poeti, e letterati, oppure dell’opere loro scientifiche, cbe che egli s’ intende, certamente sarà difficile ad altri P intendere, come il flegme sia nel suo elemento in Italia, e come P Italia somigli alla Normandia.

Tanto ’e vero, che bisogna esaminare d’appresso i climi, le nazioni, e i costumi de’ popoli per dir qualche cosa di ragionevole.

Ho conosciuto pochi in verità viaggiatori filosofi; e che sarà de’ non viaggiatori} Parlo per altro di quelli, che han da giovani, e a lungo vissuto in Italia, e parlata la buona lingua, letti gli ottimi autori. Senza ciò debbe ognuno dire a se stesso, come Plutarco: restati n:l tuo terreno, secondo il proverbio, il delfino su le sue rive; quando quel sì grand’uomo non osò paragonare l’eloquenza di Tullio con quella di DentasteX 4 ne