Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/347

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Note. 343

e soci o pensionati, oppure onorar;’, i quali avesser pensiero di notificare, e mandar l’opere nuove, o le notizie più belle ed impor.

tanti colà in ogni maniera di scienze e di lettere.

Necessario a tal fine sarebbe un accordo con rutte le poste e i corrieri, ed anche perciò Roma sola può essere al nostro intento opportuna, avendo essa e propr; corrieri, e poste generali, e ricevendo da ogni parte dispacci, e robe per man de’ corrieri non suoi, e fare a tal fine uffici e trattati co’ principi e co’ ministri d’ ogni nazione. Così verrebbono più discrete le spese dei trasporti e delle lettere, che or sono il maggior inciampo per tutta 1’ Italia, e che in Francia ed altrove è stato in gran parte tolto a prò della letteratura. Giunse persia quella corte ad obbligare i suoi ministri e corrieri anche fuori del regno a mandar e recar quivi libri ne’ regi pieghi a favor del giornale straniero senza dispendio. Così P opere facilmente andrebbon colà, e il giornale ad ogni parte in breve ne volerebbe, e porterebbe la vita e il calore a noi, arricchendo frattanto per se