Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/348

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
344 Note.

Solo d! più migliaia di scudi I’ aecadeinia * come altri giornali arricchiscono i loro autori. Sembrerà forse questo mio pensiero ad alcuni impossibile ad eseguirsi, e non ¡sperabile una man risoluta, che il tenti; ma siccome riguarda a un vero vantaggio della letteratura, e dell’Italia, verrà forse un giorno a maturità, e al più dirassi, che anche questo è un sogno di buon cittadino.

NOTA XVII. Parlando de’vari gradi dell’ entusiasmo, e della educazione di lui molto dir si potrebbe delle gran differenze che trovansi tra un uomo e P altro, una nazione e P altra, un gusto e un altro, italiani e stranieri, antichi e moderni, arte e natura, cuore e ingegno: quante discordie non mettono, e quanti dubbi ■ Per un certo mio intimo senso e per lunga sperienza in fondo all’ anima sento doversi porre al primo e più eccelso seggio P entusiasmo degli antichi, cioè quello della natura più vera e più perfetta. Ma sono io giudice competente e posso senza superbia parlar di me ? E perchè nò, se nulla pretendo, se cerco la verità, e Putile altrui ?

Io