Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/37

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Elevati. 33

Un poeta, un pittore non fa verso, non dì pennellata, non trova pensiero per quinto il voglia talora, e talor fa l’opere intere ad un tratto. La libertà è così amica del genio, che voglionsi le repubbliche più atte d’assai a produr uomini in ogni genere eccellenti per quella maggior facilità, che ci si trova di prender corso, e di scoccar le molle, dirò così, dell’anima nell’eloquenza, nell’eroismo, nell’amor della patria.

Certo è, che le leggi severe, e minute son loro più incomode, e che non si veggono cose sublimi, s? non allor che permettonsi i tentativi, e gli ardimenti fuor d’uso a questi spiriti ardenti, e sublimi. Si frenan poi, si riducon a segno, quando passino oltre il dovere, ina non debbon legarsi nell’ ardor loro, se non si vuole impedire le nuove scoperte. Se Colombo trovava la stessa timidità, o cautela per tutto, come a Genova, ed a Lisbona, forse ancor sarebbe à scoprisi l’America; e la Spagna per aver arrischiate alcune migliaia di scudi, vede ogni anno le flotte a lei venir de’milioni. E sono appunto scoperte nuove, e conquiste, che fauna Tomo IV. C quest1