Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/65

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Nuovi. 61

NUOVI

Chi è più alto degli altri vede più, vede meglio, e vede le cose in più ampio teatro, e in maggior luce, e ne fa paragoni, confronti, combinazioni, e risultati, che non erano conosciuti. I genj adunque debbono per tutto ciò vedere, inventare, e produr nuove cosi. I poeti (i) din-.ostrano questa prerogativa in modo più raro, e maraviglioso, e a proporzione le altre arti compagne di poesia. Che diremmo noi mai, se nel vasto seno dell’aria, nei qual nulla veggiamo, alcun facesse improvviso comparirne davanti agli occhi un maestoso palagio, giardini, e fontane, e grotte, e boscaglie; se alcuno ci trasportasse improvviso dai’I.i nostra casa, o città, o dalla campagna, ove erravano i nostri sguardi su gli oggetti a noi familiari di uomini, e di negozi, di pianure, e di colli, a veder l’alto mare, e l’isole, e le tempeste, e le ( x ) Nota settima