Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 4, 1799.djvu/89

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Mirabili. 85

i quest’eccesso; ma soglion glugnere r. qu2’!

Ji della passione. Fuor di questo volgoli i’estro dell’anima ad esser amabili, e care sin» golarmente, e talor cercasi, perchè una tale non giovane, non avvenente, non ricca a se tragga sceltezza, e numero di compagnia; uè non si vede, che la bellezza, freschezza, ricchezza dell’anima per l’entusiasmo è il segreto fascino, che trae concorrenti. Esse hanno più fantasia comunemente, più vivacità di sentimento, e dipingono e veggono più vivamente gli oggetti, onde forse le lor passioni diconsi più violente; e di qua spiegasi quel problema, come in parità di talento hanno esse il giudizio più sicuro degli uomini a prima riflessione» Ciò, che chiamasi lo spirito, ed il talento della conversazione dopo le qualità morali, e civili si fonda in questo principalmente. E questo può dirsi vero entusiasmo, perchè infine esse piacciono per la pitruta, la poesia, l’eloquenza ed anche per l’armonia, congiugnendo spesso a quei pregi una grata voce, un decente atteggiare, un vestire, ed ornarsi concorde, e accomodato a ben parere; in somma hanno