Pagina:Biografie dei consiglieri comunali di Roma.djvu/261

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

venanzi cav. giovanni

i processi di titolo misto politico-comune. — Il 26 la Giunta Provvisoria di Governo, lo eleggeva Commissario per la Delegazione di Roma e Comarca, cui rinunciava per attendere di proposito al primitivo e geloso incarico. — Il 29 dall’istesso Comando della Città di Roma e Provincia, erano conferite alla sopradetta Commissione maggiori attribuzioni, incaricandola di riferire circa molti individui, che giacevano nelle carceri senza aver subito regolare processo, o condanna. — E così fu tale incarico eseguito, che il procuratore del Re n’ebbe ad esprimere a ciascun membro della Commissione la piena soddisfazione ed aggradimento del Ministro. —

Il 13 Novembre 1870, i propri concittadini lo eleggevano unanimi Consigliere Comunale, e in tale carica essendo, lorchè si trattò di innalzare una lapide commemorativa a tutti quei prodi, che perirono per la patria, propose di nominare una Commissione di persone estranee anche al Consiglio per poter scegliere cittadini più atti a somministrare le notizie, e specialmente fra i capi di corpi, che hanno combattuto le battaglie nazionali, i quali sono meglio in grado di fornirne; — e alloraquando si trattò di imporre la tassa sui servi, fu accolta unanimemente la sua proposta che ne fossero per sentimento umanitario esonerati coloro, che l’opera prestavano a persone affette da infermità, o cieche della vista; egli fece interpellanza al Consiglio, affinchè degnamente si provvedesse alle feste per l’ingresso del Re in Roma; — ed allorchè si trattò della sistemazione del quartiere del Celio fece udir la sua parola, perchè si fosse dato maggioro spazio all’area esterna del Colosseo; e presentò un ordine del giorno, con cui dichiarava che il busto del Conte Cavour fosse ad alta onoranza collocato nel posto più insigne del Campidoglio, il quale ordiue del giorno fu alla unanimità adottato. —

Li 8 Giugno 1871 era onorato del grado di Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia. —

In quel medesimo giorno fu nominato Membro della Commissione di soccorso agl’inondati. —

Il 24 dello stesso mese era delegato ad esercitare le funzioni di Ufficiale dello Stato civile. —

11 16 Maggio la Intendenza di Finanza in Roma, lo nominava Delegato effettivo nella Commissione Comunale per l’applicazione dell’imposta sulla ricchezza mobile. —

Li 6 Agosto il Consiglio Comunale lo eleggeva Membro della Giunta di Statistica. —

Il 24, La Giunta Comunale lo nominava Membro della Commissione di arruolamento delle Guardie di città. —