Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/77

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

65

CAPITOLO XVI.




Dove tratta d’Amore, e quando Giove si congiunse con Europa in forma di toro.


Costei pareva dir negli atti suoi:
     Io son discesa della somma altezza,
     E son venuta per mostrarmi a voi.
Il viso mio, chi vuol somma bellezza
     5Veder, riguardi, là dove si vede
     Accompagnata lei a gentilezza;
Ò pietà per sorella, e di mercede
     Fontana sono: Iddio mi v’ha mandata
     Per darvi parte del ben che possiede.
10Donna più ch’altra sono innamorata,
     E mai sdegno in me non ebbe loco;
     Però Amor m’ha cotanto onorata.
Ancor risplende in me tanto il suo foco,
     Che molti credon talor ch’io sia ello,
     15Avvegnachè da lui a me sia poco:
Cortese e lieta son di lui vasello,
     Nè mai mi parran duri i suoi martirj,
     Pensando al dolce fin che vien da quello.

AMOROSA VISIONE 5