Pagina:Buoninsegni, Contro 'l lusso donnesco, 1644.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DONNESCO.
Che già mancar mi sento la favella
Per l’arbore, che troppo è in me cresciuto.

Se hora avanti gli occhi vostri una di queste Signore si trasformasse in albero con tante belle vesti, con tante collane, non parrebbe appunto il Platano della Lidia co’l manto reale, e co’l diadema d’oro pazzamente incoronato da Xerse? Se veramente hora si scorgesse una di queste metamorfosi, crediam noi che tutti i capelli, che hanno in capo si cangiassero in frondi? Io per me non lo credo. Quante chiome po-