Pagina:Canne al vento.djvu/63

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 55 —

guadagnare. Tutti i forestieri son diventati ricchi, lassù, mentre, qui, pare d’essere in luogo di morti....

— Sì, sì, è vero!

Ella andò a prender le uova per fare una frittata.

— Vedi, qui non c’è neanche carne, tutti i giorni; di vino non se ne trova più.... E questo amministratore del molino, come si chiama? Tu lo conosci?

No, egli non lo conosceva, ma era certo che andando a Nuoro avrebbe ottenuto il posto.

Noemi sorrideva con rancore e con ironia, curva a punger la frittata: si fa presto a dire che si trova un posto! C’è tanta gente in cerca di posti!

— Ma tu hai lasciato quello che avevi? — domandò in fretta senza sollevar gli occhi.

Giacinto non rispose subito; pareva molto preoccupato per l’esito della frittata che ella rivoltava cautamente.

Alcune goccie di olio caddero sulle brage, inondando la cucina di fumo grasso; poi la padella riprese a friggere tranquilla e Giacinto disse:

— Era una cosa tanto meschina! E neppure sicura.... Con tanta responsabilità!...

Non disse altro, e Noemi non domandò altro. La speranza ch’egli se ne andasse presto a Nuoro la rendeva buona e paziente.