Pagina:Canonici - Prospetto biografico delle donne italiane.djvu/24

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
20

fragilità coperta volle Luigi XIV col velo di pudor santo; e la futilità regnò nella corte di Luigi XV allora quando si sviluppavano per ogni dove filosofici principj e somma squisitezza di sentimento si manifestava in parlando 1. Avrebbe a dirsi perciò che da quasi due secoli, decorsi dal regno di Francesco I a quello di Luigi XV, siasi trovato scemo quel grande stato di rispettabili donne?

Oh siamo miti verso quel sesso, di cui noi formiamo parte! V’hanno errori in ogni stato, in ogni condizione pur troppo! ma egli non è che con sommo rischio il rimproverarli fra noi a vicenda, e d’uopo è piuttosto lo starsi ben cauti e guardinghi nel dire d’altrui, perchè l’elogio, sebbene giustissimo, di pochi non vale a ristorare una offesa Nazione 2, e sempre il provocato non mantiene l’animo freddo e tranquillo, ma bene spesso, trattovi pe’ capelli, si rivale rigorosamente sul provocante importuno.

L’ultimo squarcio del vostro Articolo è tema

    M. de Longueville, le duc de la Rochefaucolt; M. do Chàtillon, Nemours et Condé; M. de Cheuvreuse le Coadjuteur; M. de Saujon devote et tendre le Duc d’Orléans; et la Duchesse de Bouillon son Mary (M. Thomas - Ésprit des fem. p. 144.

  1. M. Thomas ib. p. 140, jusqu’ à la p. 152.
  2. Io sono assicurata, che lady Morghan, nel suo libro, ha manifestato stima e riconoscenza per molte persone, dalle quali ricevette tratti non equivoci di urbanità.