Pagina:Catullo e Lesbia.djvu/321

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

annotazioni. 315

detti più tardi coloro che accompagnavano gl’imperatori nei viaggi e nelle spedizioni.


E Tibullo:

Stare vel insanis cautes obnoxia ventis
Naufrago quam vasti tunderet unda maris.

L’onda eòa è l’oceano orientale, da eos che significa aurora; e tunditur è detto con assai proprietà per indicare il battere continuato e perenne dell’onda.


Ibidem.          Sive in Hircanos, Arabasque molles.

L’Hircania, che giaceva lungo la costa Sud— Est del Caspio, ebbe fama, più che altro, dalle belve che l’infestavano; Hircania o Vehrkana non vuol dire altro che terra di lupi. Ma più che i suoi lupi furono celebrate le sue tigri:

Hyrcanæque admorunt ubera tigres,

e i suoi cani:

Effugeret canis Hyrcano de semine sæpe
Cornigeri incursum cervi,
etc.

I quali cani, oltre alle lodi dei poeti, aveano la fortuna di divorare i cadaveri dei re:

Regia cum lucem posuerunt membra probatum est
Hyrcanis adhibere canis,

per dirla con Silio Italico. Curioso codesto costume degli Ircani! Quanta differenza fra loro e gli Egizii!Que-