Pagina:Cesare Battisti - Che cosa hanno fatto i deputati del vari partiti, 1911.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 9 —


28 novembre 1907. — La Camera respinge la proposta d’urgenza dei socialisti contro il rincaro dei viveri. E i liberali?... Assenti!...

E i clericali italiani? Votarono contro.

Tali proposte consistevano nel levar il divieto d’importazione della carne argentina, nell’invito al Governo di trattare di urgenza con quello ungherese la riduzione a metà del dazio sui grani e sui foraggi in vista della carestia, nella fissazione del calmiere per le merci di prima necessità, in molte disposizioni per promuovere l’allevamento del bestiame, nell’invito al Governo di proporre una legge generale, per le elezioni comunali col voto uguale e universale e abolizione dei Corpi. — Infine la proposta socialista domandava l’abolizione del dazio provinciale tirolese sul grano e sulle farine.

Perfino di fronte a questa proposta di immensa importanza economica ed anche nazionale a favore dell’autonomia trentina, i «popolari» trentini votarono contro, i liberali trentini si assentarono!