Pagina:Cessione del Veneto (1895).djvu/22

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

cessione del veneto. 43

sala, si mostrò preoccupato della questione dei Notabili, e mi pregò per amicizia di assisterlo per aggiustare la faccenda.

Gli risposi: "Come commissario militare, io non ci ho che vedere in quell'atto diplomatico. Come Italiano, penso che si dovrebbe dichiarare che il Plebiscito fù già votato nel 1848, e ringraziare l'Imperatore, il quale col suo possente intervento, ne ha resa possibile l'effettuazione. Come Revel, che vi stima e vi è amico, vi dirò francamente che non capisco tutti quelli andirivieni che fate fare a Vimercati e Pillet. Qual'è la base sulla quale poggiate il vostro criterio per scegliere i Notabili?

— Avere delle persone notabili che rappresentano il Veneto, mi interruppe Lebœuf.

— Benissimo. Ma come potete essere sicuro della buona scelta? chi ve ne dà informazioni sicure, certe, coscienziose, e che non si rinchiudano in una città, ma comprendano tutto il Veneto? Cosa arriverà se fra queste tre persone, vi capita un ambizioso imbroglione, il quale per darsi importanza provocherà complicazioni? Voi sapete meglio di me che, quando si ha un posto da dare, quelli che fan più ressa per averlo, sono i meno idonei.

— Ma qui non si tratta di domande, caro Revel, ma di rifiuti. Nessuno vuol accettare l'invito.

— Ebbene, sentite, se la pensate come me, vi levo d'imbarazzo. Mi ammetterete che è nel desiderio dell' Imperatore e nel vostro, che questi tre Notabili rappresentino il Veneto. Come pure che le tre città di Venezia, Verona e Mantova costituiscano la parte la più importante del Veneto. Di più, queste tre città saranno state le ultime a ricevere le autorità italiane, quindi le meno esposte ad influenze prepotenti, e le più libere del loro voto. Chiamate i rappresentanti di queste tre città, e sono naturalmente tali i capi dei loro municipi, a loro retrocedete il Veneto, e così farete l'atto in modo solenne, rispettando il principio d'autorità e senza avere da temere qualche improntitudine offensiva pell'Austria dalla parte dei Notabili, qualora vi fosse tra questi qualche austrofobo; poichè questi signori appartengono a municipi esistenti durante il dominio austriaco. Così opererete in modo sicuro, ed anche riguardoso pell'Austria.