Pagina:Cessione del Veneto (1895).djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
48 capitolo secondo.

conveniva preparare gli animi. Aggiunsi d'osservare quanto avessi fatto, secondo le istruzioni del mio Governo, per tener calme le popolazioni, facilitare lo sgombro, render possibile la soluzione dei Notabili e di Plebiscito.

Non voleva intendere ragione (ed aveva ragione), e quando gli facevo intravvedere i gravi disordini che potevano succedere, ed anche le dimostrazioni offensive all'Imperatore, mi rispose che avrebbe fatto sbarcare dalla Provence un distaccamento di marina.

— Volete dunque rischiare una zuffa?

— Ebbene mi ritirerò sulla Provence.

— E se vi si lascia?

Tnsomma nè buone nè cattive, nulla volle intendere.

Telegrafai subito a Firenze la scena con Lebœuf. Deciso a non publicare il Decreto, ne tolsi l'intestazione e la chiusa, e fatto chiamare Michiel, gli diedi il rimanente, onde lo si inserisse in un proclama da pubblicarsi il 19 dopo eseguita la cessione. Scrissi ancora a Lebœuf per esporgli le gravi conseguenze di un ritardo. Mi rispose:

"Mou cher General. J'apprecie vos sentiments personels et tout votre desir d'èviter des froissements au moment ou notre tàche, si heureusement accomplie jusqu'à ce jour, allait se terminer. Mais vous comprendrez que j'ai des devoirs à remplir. Croyez bien que je regrette de ne pouvoir faire pour vous ce que vous me demandez.„

Poco dopo il suo ufficiale d'ordinanza mi portava una protesta ufficiale di Lebœuf, il quale: visto l'incarico avuto: vista la pubblicazione fatta dal Governo italiano contraria alle stipulazioni: viste le istruzioni del suo Governo: mi dichiarava che non avrebbe fatto l'atto di cessione del Veneto, senza aver ricevuto nuovi ordini dall'Imperatore, (17 ottobre) e mi chiedeva ricevuta della protesta.

Telegrafai la protesta. Il Ministro degli Esteri mi riscontrava: "Nessun decreto reale fù publicato. Non capisco la causa di quest'equivoco. Non vi sono che istruzioni alle municipalità pelle modalità che devono essere stabilite anticipatamente per motivi che il Commissario francese pareva avere apprezzati. Voglia chiarire. Non è il caso qui (confusione di cifre) e telegrafi d'urgenza.„