Pagina:Cinesi, scuola e matematica.pdf/113

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
          Giovanni Giuseppe Nicosia - Cinesi, scuola e matematica - Bologna, Italia - 2010

sono segni speciali con una sintassi speciale ma parole comuni della lingua cinese, che non conosce suffissi, desinenze o declinazioni. I sistemi più usati non sono posizionali ma moltiplicativi. La situazione è simile a quando in italiano diciamo un numero in parole e siamo costretti ad usare suffissi o desinenze come –anta, -cento-, -mila-, eccetera per capire quale ordine di grandezza ci stiamo riferendo. In cinese i suffissi non esistono ma si citano esplicitamente gli ordini di grandezza: 99, che noi leggiamo nov-anta-nove, si scrive nel sistema testuale: 九十九 e si legge jiǔ shi jiǔ (cioè 9 10 9). A parte qualche piccola eccezione è sempre così.

Questo modo di concepire e scrivere i numeri rende più semplici le addizioni perché la parte di spezzettamento tra odini diversi dell’algoritmo è praticamente già suggerita dal numerale. I bambini cinesi hanno infatti assai meno difficoltà nelle addizioni della seconda decina rispetto ai loro coetanei che parlano lingue indoeuropee (Miller et alii, 1995). Uno schema dell’addizione alla cinese può essere questo (加 (jiā) indica il segno di addizione +):

addizione 16+15 alla cinese 一十六 加 一十五 yī shi liu jiā yī shi wǔ
  Notazione testuale numerali verbali processi e note
1 一十六 加 一十五 yī shi liu jiā yī shi wǔ
  • lettura
2 (十 加 十) 加 (六加五) yī jiā liu jiā er jiā wǔ
  • spezzettamento per ordini di grandezza
3 二十加一十一 er shi jiā yī shi yī
  • somma ordine per ordine
  • unità: 六加五=一十一
  • decine: 一加一=二
  • confronto: 一十一>十 ed attivazione delle procedure per il riporto
4 二十加一十加一 er shi jiā yī shi jiā yī
  • spezzettamento per ordini di grandezza
5 三十加一 sān shi jiā yī
  • 二加一=三
6 三十一 sān shi yī
  • ricomposizione del numerale

L’algoritmo per il bambino di lingua cinese è più breve e più semplice. Ci sono meno conflitti tra numerali orali e scritti, anzi calcolo orale e scritto sono quasi identici. L’unica difficoltà che rimane allora è il calcolo delle addizioni della prima decina e lì si possono concentrare gli sforzi mnemonici. 5.4.2 Algoritmo per la divisione Un algoritmo per la divisione tra interi molto diffuso nel mondo e molto popolare anche presso gli studenti di orignie cinese nelle scuole italiane è il seguente: