Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/178

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
   134 i n f e r n o   iv. [v. 121-129]

come appare nelle istorie romane e nel Lucano, et in uno libro che fece elli medesimo, che si chiama Cesariano, massimamente nelle parti occidentali, e molto fu felice in ciò: imperò che cinquanta volte o circa, si trova1 Cesare avere combattuto a gonfaloni spiegati et essere stato vincitore, e però dice, armato con occhi grifagni. Dice perchè Cesare ebbe la guatatura2 rilucente e spaventevole ad altrui, et erano li occhi suoi di quel colore ch’è lo grifone; e però dice: con li occhi grifagni; cioè di colore nero rilucente; cioè nè al tutto neri, nè al tutto gialli; ma fulvi, come lo colore della penna del grifone: potrebbesi ancora intendere a modo delli occhi del grifone, che credo che sieno così fatti. Cesare visse 56 anni. Da Romolo e gli altri re succedenti che furono infino in sette, si regnò anni 244, come già è detto; cioè sotto li re: poi sotto li consoli si signoreggiò Roma anni 474. E così, da poi che fu fatta la città infino alla morte di Cesare, erano passati anni 718, e fu morto in Campidoglio da Bruto, e da Cassio e loro seguaci, con li stili, e il corpo suo fu incenerato, e messo in uno vasello3 di metallo in su una pietra altissima, che oggi è chiamata la Giulia, e che comunemente si dice la Guglia. Vidi Camilla. Di questa Camilla fu detto di sopra nel primo canto, quando fu detto: Per cui morì la vergine Camilla; e però qui più non ne dico. e la Pentesilea. Questa fu vergine e fu reina dell’Amazoni, la quale, come descrive Dares troiano, con moltitudine di femmine venne in aiuto a’ Troiani, quando li Greci assediarono Troia dieci anni. E di costei e di questo fa ancora menzione Virgilio nel primo dell’Eneida, e fu morta nella battaglia con le sue femmine da’ Greci, e perchè fu esercitativa però ne fa menzione qui l’autore. Dall’altra parte vidi il re Latino. Poichè l’autore à fatto menzione delli strani, qui incomincia a nominare delli Italiani e ponli di per sè dalli altri, e però dice: Dall’altra parte vidi il re Latino. Questo re Latino fu re d’Italia del quale nacque Lavinia, moglie che fu poi d’Enea troiano, poi che venne in Italia. Et è da notare che prima regnò lo re Giano in Italia il quale si dice che fu edificatore di Genova; e dopo lui regnò Saturno padre di Giove, lo quale Saturno edificò Sutri; e lo terzo che regnò fu Pico; e il quarto fu Fauno; e il quinto fu lo re Latino padre di Lavinia moglie che fu poi d’Enea, et infino ad Enea da Giano erano passati anni 150: chè prima Italia non era stata sotto re, per quello che si truovi; poi regnarono li re d’Alba4, come già è detto. Che con Lavina sua figlia sedea. Questa Lavina, come già è detto, fu figliuola del re Latino e moglie d’Enea troiano, et in onore di costei fece Enea la

  1. C. M.  si trovò
  2. C. M.  l’occhiatura rilucente
  3. C. M.  in uno vagello
  4. C. M.  li re d’Italia, come detto è di sopra.