Pagina:Compendio della poesia tragicomica.djvu/50

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


presentarsi, sì come quella che è capace di tutte le buone parti del poema drammatico e tutte le cattive rifiuta, e tutte le complessioni, a tutte l'età, e tutti i gusti può dilettare, quello che non avviene delle due tragedia e commedia, che peccano nell'eccesso. Onde nasce che l'una viene oggidì da molti e grandi e saggi uomini abborrita, e l'altra poco stimata.
MA egli non mi parrebbe di avere appieno fornito l'ufficio mio, se dopo l'essersi conosciuto da quelle parti, che sono come forme della tragicommedia ch'ella per buono e regolato poema si dee ricevere, non provassi il medesimo dal suo fine. Conciossiacosaché altri per avventura potrebbe volere intendere quale egli fosse questo suo fine, o tragico, o comico, o misto, come parrebbe che richiedesse il dovere, essendo favola mista. Il che senza molta difficultà non si potrebbe accordare; essendo che ciascun'arte ha un suo fine dov'ella minor operando, e se n'ha due, l'uno riguarda