Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/107

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo settimo 87

stato ad essi significato alcun atto. Il nuovo governatore aveva vietato, sotto pena di morte, di comunicare con essi.

Tuttavia, quando credette di aver raccolto contra questi colpevoli le prove d’ogni generazione di delitti, eccettuata, però, la menoma colpa contro la castità, Bobadilla risolvette di mandare i tre prigionieri al vescovo ordinatore della marina, o al suo amico Gonzalo Gomez Cervantes a Cadice. Per sicurare la stretta esecuzione de’ suoi ordini, scelse un giovane ufficiale Alonzo di Vallejo, giunto con lui dalla Spagna, nipote di Gonzalo Gomez di Cervantes e protetto da Fonseca, nella cui casa era stato allevato1.

Sinistre apprensioni assediavano lo spirito dell’Ammiraglio. Quel dispregio d’ogni forma di giustizia, quel segreto rigoroso, quel trattamento disumano erano terribili augurii: non osava prevedere ove si arresterebbe l’attentato cominciato contra di lui: e quando il silenzio della sua oscura prigione fu tutto ad un tratto rotto da romor d’armi e di passi, temette che si venisse ad assassinarlo od a condurlo al patibolo. Riconoscendo capo a’ soldati un favorito del vescovo Fonseca, il giovane Vallejo, da lui già veduto a Siviglia, l’Ammiraglio credette sonata l’ultima sua ora, e gli disse tristamente «Vallejo, ove mi conduci tu?» L’ufficiale rispose: «Io conduco vostra signoria a bordo della Gorda, che sta poco a partire.» Dubitando ancora l’Ammiraglio, e temendo, che, per un avanzo di umanità, l’ufficiale lo ingannasse, insistette in questi termini: «Vallejo, è egli proprio vero ciò che tu mi dici?» Vallejo, che, non ostante i suoi protettori, era un vero gentiluomo, replicò: «per la vita di vostra signoria, giuro che la conduco alla caravella per imbarcarsi2.» L’accento di sincerità del marinaro assicurò l’Ammiraglio: si sentì sollevato da un peso enorme, perocchè in quel momento le sue palpebre s’inumidirono di mestizia. Egli temeva di essere ucciso senza giudizio, com’era stato

  1. Herrera, Storia generale dei viaggi, ecc., nelle Indie occidentali. Docade I, lib. IV, cap. x.
  2. Las Casas, Historia de las Indias, lib. I, cap. clxxx. Ms.