Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/247

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capitolo quinto 227

mise che Mendez comprendesse il loro disegno, riuscisse a ingannare la loro vigilanza, a fuggire, a riconoscere la sua strada, ed a ritrovare il suo canotto. Il vento era propizio; spiegando la vela l’intrepido capitano tornò al porto di Santa Gloria, recando salvi i suoi dispacci all’Ammiraglio. «Io gli raccontai, dice egli, in qual maniera Dio mi aveva liberato dalle mani di cotesti selvaggi1. Sua signoria ebbe gran gioia del mio ritorno, e mi dimandò se ricomincerei il viaggio.» Diego Mendez rispose che sarebbesi rimesso in via, purchè uno stuolo bene armato lo accompagnasse finchè avesse potuto allontanarsi dalla punta orientale dell’isola nominata Aomaquique. L’Ammiraglio pose a sua disposizione settanta uomini condotti dall’Adelantado, i quali dovevano rimanere con lui alla punta Aomaquique infino a che egli ne fosse partito, e stanziarvi tre giorni dopo la sua partenza.

Questo coraggio suscitò una nobile emulazione. Il capitano della Biscaglina, Bartolomeo Fieschi, di stirpe illustre e ammiratore di Colombo, quantunque fosse suo compatriota, si offrì di portargli le notizie dell’arrivo di Diego Mendez ad Hispaniola. Fu allestito un altro canotto. Sopra ogni canotto salirono con Diego Mendez e Bartolomeo Fieschi sei spagnuoli da loro scelti e dieci indiani per remare. Fu convenuto che giunto con essi all’Hispanìola, Fieschi ritornerebbe ad informare l’Ammiraglio del loro felice arrivo, mentre Diego Mendez andrebbe a portare al governatore la lettera di cui era incaricato, e che dopo spedita alla Giamaica una caravella ben provveduta di viveri, porterebbe in Ispagna i dispacci diretti ai Monarchi.


§ II.


Remeggiando di conserva lungo la riva, i due canotti giunsero a gran fatica alla punta Aomaquique: passarono quivi quat-

  1. Y contéle todo lo sucedido, y como Dios milagrosamente me habia librado de las manos de aquellos selvages. — Relacion hecha por Diego Mendez de algunos acontecimientos, etc.