Pagina:Cumano - Considerazioni tecnico-economiche sulla ferrovia complementare da Treviso a Belluno per Feltre.djvu/3

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


PREFAZIONE




Fino dal 27 ottobre 1866 fu inoltrata una domanda di concessione (allegato A) per la costruzione ed esercizio d’una ferrovia complementare da Treviso a Belluno per Feltre, firmata da molti possidenti e negozianti della provincia di Belluno, costituitisi in Società. In essa domanda si chiedeva il concorso governativo coi Boschi del Cansiglio e di Cajada, da esso governo posseduti nella provincia.

Volendo approfittare dell’appoggio promesso dal Commissario del Re, e dei poteri eccezionali del Ministero a quell’epoca, si accennò semplicemente allo studio preliminare di quella linea redatto dall’ingegnere Locatelli, a cui era unita la dimostrazione dei redditi, in base alla statistica della Camera di Commercio di Belluno, senza per altro aggiungervi il progetto di massima richiesto dalla legge sui lavori pubblici.