Pagina:Cuoco - Saggio storico sulla rivoluzione napoletana del 1799, Laterza, 1913.djvu/247

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

frammento secondo 237

cantoni in diversi luoghi della repubblica eleggerebbero tranquillamente i loro rappresentanti, ed a capo di tempo tutto il corpo legislativo si troverebbe rinnovato, senza veruna scossa nelle opinioni e nei princípi dello Stato e senza che vi fossero molte brighe. Imperciocché il mover brighe per un solo che si debba cangiare in una numerosa assemblea, sarebbe inutile; continuarle per tutte le elezioni, né sarebbe facile, né darebbe a sperar veruno effetto, se non dopo lungo tempo, cioè quando colui che spera per lo piú sarebbe fuori di carica. Vi sono due nature di brighe: taluni brigano per aver una carica; altri perché si dia a chi ne abusi in favor loro. Di questa seconda natura sono per lo piú le brighe delle autoritá costituite, e riescon sempre piú delle prime fatali alla libertá dei popoli. Ma tali brighe sarebbero del tutto estinte, seguendo il nostro sistema, poiché estinta sarebbe allora la speranza di trarne profitto, che sola le ispira e le fomenta.

Questo numero di centosettanta rappresentanti sará divisa in due Camere o riunito in una sola? Pagano ha creduto che la divisione fosse necessaria ed utile; solo ha cangiate le funzioni di ciascuna Camera: in Francia il Gran Consiglio propone e quello dei seniori approva; egli al contrario ha creduto piú opportuno che proponga il secondo ed approvi il primo. Quando io fossi persuaso dell’utilitá della divisione, sarei perfettamente di accordo con Pagano sulle funzioni di ciascuna Camera.

Ma a che serve questa divisione di Camere, ove non vi sia divisione d’interessi? In Inghilterra ha una ragione, perché gli uomini non sono eguali; ha una ragione anche in America, poiché, sebbene gli americani avessero dichiarati tutti gli uomini eguali per diritto, pure (ed in ciò han pensato come gli antichi) non si sono lasciati illudere dalle loro dichiarazioni, ed han veduto che rimane tra gli uomini una perpetua disuguaglianza di fatto, la quale, se non deve influir nell’esecuzione della legge, influisce però irreparabilmente nella formazione della medesima. Gli americani han ricercata nelle ricchezze quella differenza che gl’inglesi ricercan nel grado. La costituzione francese ha adottato inutilmente lo stabilimento americano.