Pagina:D'Annunzio - Laudi, I.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
DELLA TERRA E DEGLI EROI


25Di latin sangue sorse la parola
degna del Re pelasgo; e il sacro Dante
le diede più grand’ala, onde più vola.

Re del Mediterraneo, parlante
nel maggior corno della fiamma antica,
30parlami in questo rogo fiammeggiante!

Questo vigile fuoco ti nutrica
il mio vóto, e il timone e la polèna
del vascel cui Fortuna fu nimica,

o tu che col tuo cor la tua carena
35contra i perigli spignere fosti uso
dietro l'anima tua fatta Sirena,

infin che il Mar fu sopra te richiuso!


- 1 -