Pagina:D'Annunzio - Laudi, III.djvu/285

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
TERZO - ALCIONE

dell’antica madre che fila,
che fila sempre.


100Novilunio di settembre,
dolce come il viso
della creatura
terrestre che ha nome
Ermione, tiepido come
105le sue chiome,
umido come il sorriso
della sua bocca
umida ancora
della prima uva matura,
110breve come la sua cintura
nel cielo verde
come la sua veste!
Ha tremato
nella sua veste
115verde che odora
ad ogni passo
come un cespo ad ogni fiato,
ha tremato
al primo gelo notturno
120ella che a mezzo il giorno
dormì con la guancia


- 275 -