Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/127

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 DEF — 123 — DEG 

DÉFILÉ add. Diffilato , coperto , sottratto.

DÉFILEMENT s. m. Diffilamento, sottraimento. L’atto di determinare il rilievo di un’opera piantata in terreno vario e dominato.

DÉFILER v. a. Sfilare, difilare. Marciare su piccole fronti.

Le cable. Sfilare il cavo. È togliere ogni ostacolo perchè con eguaglianza abbia ad essere maneggiato.

DÉFILER v. a. Diffilare, sottrarre, coprire. Regolare siffattamente il rilievo di un’opera che il nimico non abbia a vedere dentro alle opere.

DÉFONCER Un tonneau. Stompagnare , sfondare un barile o una botte. Togliere un fondo.

DE FORCE. A forza, per forza, forzatamente. Con la forza delle armi.

DE FRONT. Di , o in fronte. L’ordinanza di una soldatesca per larghezza.

DÉGAGER v. a. Dispegnare, e disimpegnare. Accorrero in aiuto di soldati impegnati in combattimento disuguale.

DÉGAGER v. a. Riscuotere. Ricuperar la cosa perduta. V.Délivrer.

DÉGAINER v. a. Sfoderare, sguainare, sguainare, snudare. Cavar l’armi dal fodero.

DÉGAINEUR s. m. Spadaccino.

DÉGARNIR v. a. Sguernire. Sfornire un campo o una fortezza de’ modi di difesa , od una nave delle sue manovre.

DÉGAT s. m. Guasto, disertamento. Distruzione de’ beni del vinto.

DÉGAUCHIR Une pièce de bois. Addirizzare, pareggiare, acconciare. Metter in piano un qualunque lavoro storto o imbarcato. V.Dégrossir più usato.

Une batterie. Addirizzare una batteria.

DÉGORGEMENT s. m. Sguscio.

Des embrasures. Smascheramento ovvero apertura delle cannoniere. Fassi, terminata che è la batteria , gittando giù nel fosso la maschera.

DÉGORGEOIR s. m. Nettaiuolo. Scarpello storto da pulire gl’ incassi.

DÉGORGEOIR s. m. Sgorgatoio , sfondatoio , spilletto , sfoconatoio: fra noi spina. La quale ha un anello o un manico da un capo e la punta dall’altro.

À grain d’orge. Spina a grano d’orzo. Questa e le tre seguenti non servono a sfondare ma a ripulire nel focone.

À gouge, à cuillière vide. Spina a sgorbia.

À taillant plat. Spina smussata.

À vrille. Spina a secchiello.

Emmanché. Spina con manico. Così son quelle per le artiglierie di campagna.

Pour dégorger les étoupes. Maguglio.

Specie di gancio per tirare la stoppa vecchia dalle commettiture delle barche.

Pour les étoupes. Cavastoppa. Specie di uncino per trarre la stoppa da mezzo alle munizioni.

DÉGORGER v. a. Forare , sfondare. Forare il cartoccio.

La lumière. Sturare il focone ; ma noi diciam sempre forare.

Les embrasures. Smascherare ed anche aprire le cannoniere.

DÉGRADATION s. f. Degradazione. L’atto del degradare.

DÉGRADATIONS Des bouches à feu. Guasti delle artiglierie. I quali sono :

Arrachement. Sfaldatura.

Battement du boulet. Martellamento, martellata.

Bavures. Bave. Sporgenze sul vivo della bocca.

Bourlet, Bourrelet. Gonfiatura.

Crevasses. Crepacci.

Égènement. Sgranellamento, sgranamento. Vuoto lasciato dallo stagno mal legato , massime innanzi al sito del proietto.

Égueulement. Sboccatura. Forma ellittica che pe’ martellamenti prende la bocca.

Éraflement. Scalfittura. Metallo sollevato nell’anima dal martellamento di un proietto rottovi dentro.

Évasement de la lumière. Sfoconamento.

Évasement V.Égueulement.

Fouilles, Affouillemens, Cavités, Chambres. Cavernosità , bucherattoli.

Gerçures. Peli. Cagionati da’ violenti martellamenti verso la tromba.

Logement. Alloggio.

Sifflet. Soffiatura. Riunione distagno visibile.

Soufflure. Pulica. Cavità annunziata da una gonfiatura.

Traitement du boulet. Solco. Lo lascia il proietto sulla parete inferiore.

DE GRADE En grade. Graduatamente. Di grado in grado.

DÉGRADER v. a. Degradare , o digradare. Togliere il grado ignominiosamente.

DÉGROSSIR v. a. Assottigliare , sbozzare, digressare. Per lo più s’intende , dar principio alla forma delle opere manuali. V.Ébaucher.

DÉGUISEMENT s. m. Travestimento. Si usa nelle guerre. ’

DÉJOUR Des roues. Vento delle ruote. Quello spazio lasciato tra i quarti per le mosse che può fare il legname.

DÉJETER (Se). v. r. Imbarcare. Incurvarsi nella larghezza. Il qual difetto del legname proviene dall’adoperarlo verde. V.Gauchir.

DÉHORS s. m. Opere esteriori od esterne ,