Pagina:Da Quarto al Faro.djvu/81

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

d’uno dei mille. 77

trombe squillarono; lasciammo la strada consolare, ci mettemmo pei campi e su per la collina brulla, una compagnia incalzando l’altra. Di lassù scoprimmo il nemico. Il colle in faccia sfolgorava tutto armi, pareva coperto di diecimila soldati.

Come? Calzoni rossi? I Napoletani hanno già i Francesi con loro? — sclamarono alcuni sdegnati vedendo del rosso nelle file nemiche: ma i Siciliani che udirono li quetarono, rispondendo che anche gli ufficiali napoletani portano calzoni rossi.

Ci ponemmo a giacere, ed erano quasi le undici. Mi parve che fossimo stati a guardarci coi regi pochi minnti, eppure la prima schioppettata non fu tratta che all’una e mezza dopo mezzodí. I cacciatori Napoletani scesi lunghi lunghi, giù per quelle filiere di fichi d’India, tirarono primi. Garibaldi gli aveva osservati a lungo da una balza, con Türr, Tuhory, Sirtori ed altri molti che gli stavano intorno. Io lo