Pagina:De Amicis - Ricordi di Parigi, Treves, Milano 1879.djvu/216

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


EMILIO ZOLA


I.

Una volta, in un vagone, vidi un francese che leggeva un libro con grande attenzione, facendo di tanto in tanto un segno di stupore. Tutt’a un tratto, mentre cercavo di leggere il titolo sulla copertina, esclamò: — Ah! c’est dégooûtant! — e cacciò il libro nella valigia, con un atto di sde­gno e di disprezzo. Rimase qualche minuto so­pra pensiero; poi riaperse la valigia, riprese il libro e ricominciò a leggere. Poteva aver letto un paio di pagine, quando diede improvvisamente