Pagina:De gli horologi solari-1638.pdf/37

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ORIZONTALI. 27

GM, HN, sono equidistanti; sarà come HF, a FG, cosi HN, a GMː dunque come HX, à GO, cosi farà HN, à GMː[11. del Quinto cirol.] e convertendo, e permutando insieme GO, à GM, come HX, alla HNː[4. del Quinto.] ma la GM, si è fatta uguale à GO, e perciò la HX, sarà uguale alla KN. Dico ancora la HX, [16. del Quinto.]essere perpendicolare alla KN. Perche il Meridiano ADB, passa per i poli dei paralleli, perciò li [14. del Quinto.]divide per mezzo, et ad angoli rettiː ma il medesimo Meridiano è retto ancora all’Orizonte ABC; poichè passa per il Zenit, che è il suo Polo; dunque la CGA, comune settione de i due piani CDE, e BE, che sono retti [13. del Primo de sferici.]al piano del Meridiano, sarà perpendicolare all’istesso piano ADB; e per questo l’Angolo EGO, retto, e si sono dimostrate le GE, HN, essere equidistanti ancora le GA, HX, dunque le due linee [14. de sferici.] EG, GO, che si toccano, ne sono nel medemo piano; saranno gl’angoli che contengono EGO, NHX, fra loro uguali; ma l’angolo EGO, è rettoː dunque retto ancora sarà l’angolo NHX. In oltre, sia dal [19. del XI.]punto F, fatta la FQ, perpendicolare alla DG, questa sarà perpendicolare ancora al piano del Meridiano,[10. del XI.] essendo il Meridiano retto a i paralleli, e la DG, la loro comune settione; onde la FQ, verà ad’essere [Dalla 28. del XI.]equidistante alle CE, KN. Sia per i punti Q, et O, tirata la QOL, finche seghi la KL, in L; la segarà, perchè KL, è la comune settione del Meridiano,[9. del XI.] e del piano dell’Horologio; e la QO, è nel piano di esso Meridiano, poi con-


giunto