Pagina:Decreto e capitoli di concessione perché la strada ferrata da Napoli a Nocera sia prolungata per Sanseverino ad Avellino.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

(214)

tembre 1845) alla distanza di un miglio dalla stazione Bayard, dal lato di Napoli, e precisamente nel punto della nuova traccia ove ricaderà l’incontro con un arco di cerchio descritto col raggio di un miglio, ed il cui centro sia la ripetuta stazione Bayard.

22. Il concessionario della strada di ferro da Napoli a Nocera e Castellammare, e de’ nuovi prolungamenti da farsi della medesima, cioè da Nocera per Cava a Salerno, e da Nocera per Sanseverino ad Avellino, permetterà il gratuito passaggio lungo le cennate linee a’ trasporti delle reali truppe co’ loro bagagli viaggianti insieme, sia che queste dovessero partire da Napoli pe’ designati luoghi, o altri intermedii sulle ripetute linee, e viceversa.

23. Il trasporto anzidetto si farà colle macchine locomotrici e carrozze che saranno in servizio sulla strada da Napoli per Capua. Per que’ tratti però ove non potranno transitare le locomotrici ordinarie, i convogli saranno tratti dalle macchine fisse di proprietà del concessionario Signor Bayard senza ricevere dal real Governo verun compenso.

Il Direttore della strada ferrata da Napoli a Nocera e Castellammare, quello del prolungamento della medesima da Nocera per Cava a Salerno, e quello altresì dell’altro prolungamento da Nocera per Sanseverino ad Avellino (laddove non sia un solo il Direttore della detta strada, e dell’uno e dell’altro prolungamento della stessa) dovranno essere prevenuti un giorno prima di simili movimenti, tranne i casi di somma urgenza, ne’ quali basterà che sieno avvertiti un’ora avanti.

24. I convogli di reali truppe non si arresteranno in alcuna stazione intermedia, e cammineranno colla velocità non maggiore di diciotto miglia l’ora, secondo i vigenti regolamenti; salvo il caso in cui per cangiare la specie di motore è indispensabile fermarsi. Intanto per quanto è possibile si cercherà di farli