Pagina:Dell'obbedienza del cavallo.pdf/41

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Prima. 13

sce insieme l’osso dell’anca con quello dello stinco, mediante la carrucola, sotto la quale sono i due ordini degli ossicelli, come nel ginocchio della gamba d’avanti.

Questa pure forma di dentro un’altra specie di angolo un poco arcato, e lascia in libertà l’osso dello stinco di ripiegarsi per di dentro verso quello dell’anca quanto bisogna, e di abbandonare la linea angolare per formarne una retta per l’indietro col medesimo osso dell’anca, come segue nello sparo, o accenno del calcio ec.

L’unione dell’osso dello stinco, e quello della pastora è la quarta congiuntura; questa è del tutto uniforme a quella delle pastore delle gambe d’avanti, perchè le azioni e l’attività dell’une, e delle altre sono l’istesse senza differenza alcuna, per quello che riguarda la rispettiva parte loro.

L’elasticità di cui sono suscettibili le spalle e le pastore dei piedi, impedisce l’intronamento che ne cagionerebbe infallibilmente alle gambe d’avanti l’impeto del colpo che ricevano dal peso della macchina nel tornare a pigliar terra, se incontrassero resistenza in queste due estremità, specialmente in occasione di salto, che l’impeto è maggiore.

E se le pastore, tanto d’avanti che di diedro, fossero prive dell’agitazione che dà luogo alla forza elastica d’agire, sarebbero le azioni ineseguibili o senza garbo e senza grazia,


come