Pagina:Dell'obbedienza del cavallo.pdf/436

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

QUARTA 409

allorch’è d’uopo di obbligaceli in età più avanzata, perchè essendo dotati di maggior coraggio e forza, sono meno sottoposti a perdersi d’animo, e però molto opportuno è che una tal prova segua in quest’età sì tenera, incapace di poter fare resistenza.

Della Riforma.

Il numero che forma tutto il corpo della razza, deve esser correlativo all’estensione della pastura assegnatasi, perchè l’eccesso di esso fa perire quegli che vi sono di più, ed il minore di quello che la medesima pastura può nutrire, fa perdere il frutto maggior che si potrebbe da essa ricavare; deve dunque a tal fine il direttore di essa por riparo a tale sconcerto con la riforma delle Cavalle di soprannumero, togliendo via dal branco primieramente tutte quelle nelle quali si è scoperto qualche difetto ereditario, sì di spirito che di corpo, e le sterili, e quelle che non allevano bene per scarsezza o mancanza di latte, e dipoi quelle che hanno passata l’età, capace di formare dei buoni allievi, o che i prodotti delle quali degenerano, e tutte quelle che terminati i quattr’anni, che avanzano alla scelta fatta, rimpiazzate quelle che sono morte dentro l’anno, e le riformate, e devonsi riformare nella gioventù, quel-