Pagina:Dell'obbedienza del cavallo.pdf/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
16 Parte

sue parti, e di sì differente attività loro.

Si faccia dunque osservazione, che essendo la parte d’avanti della macchina, aggravata di maggior quantità di peso di quella di dietro, stante il sopravanzo del collo e del capo, il punto del centro di gravità viene a cadere in poca distanza dalla situazione delle gambe d’avanti; dal che ne viene di conseguenza, che da esse debba esser sostenuto il maggior peso della medesima, ed il minore da quelle di dietro, ch’è quello, che alla volta loro trabocca, stante la lunghezza della macchina, e stante la situazione nella maggior distanza dal punto del centro di gravità del peso.

Quindi è, che le gambe d’avanti devono essere la principal base del sostegno, tanto quando la macchina sta ferma, quanto allora che ella è in azione; però sono state formate dalla natura a guisa di colonna stabile e forte, e sono state di più garantite da qualunque pregiudizio, che possa apportargliene e la gravezza del peso ed il colpo del medesimo; ed insieme composte delle diverse snodature, come si è veduto, perchè possano esser formate ora in linea perpendicolare, come segue quando il Cavallo sta fermo in quattro, ed ora in linea obliqua pendente in avanti, come segue quando quella che forma la base, seconda il moto del peso.

Certo è, che quando la macchina è posata su tutti quattro i piedi o sopra tre, non è ca-


pace