Pagina:Dell'obbedienza del cavallo.pdf/449

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
422 PARTE

no annomate, perchè non si dà loro il nome che di quattr’anni, quando si danno la prima volta allo stallone) prese da se in campagna di tre anni lo stallone onde l’anno dopo il sopraddetto giorno che aveva quattr’anni si sgravò d’un parto doppio, cioè d’una femina morta e d’un maschio, che sopravvisse due ore senza ricevere nocumento, di maniera, che se le fece allevare altro lattonzolo, che si levò di sotto a una Cavalla che aveva poco latte, e fece l’allevatura a maraviglia bene.

Nelle vacche selvatiche che non portano che nove mesi, bene spesso vi sono di quelle che figliano di due anni, e che per conseguenza pigliano il Toro di un anno, ed in quelle di Cascina che hanno maggior governo e assistenza segue questo caso spessissimo, come io ho veduto con i miei occhi, ciò che prova che non può darsi regola alla natura, come da alcuno presumesi, ma ch’è forza di secondar le sue tracce per non s’ingannare.

Casi che provano la gelosia de’ Cavalli.


L’anno mille settecento quarantuno convenne levare dalla camerata dello stallone sciolto in campagna la Cavalla Bell’Infante Falba, perchè non permetteva a forza di calci e di morfi che questo s’accostasse ad altre Cavalle, e tenuta dieci giorni lontana da esso, e